Archivio | novembre, 2015

Noi “ACCORCIAMO LE DISTANZE” e Franco

26 Nov

Noi “ACCORCIAMO LE DISTANZE” e Franco Bechis su Libero attacca le adozioni a distanza. Di seguito il COMUNICATO STAMPA di ForumSaD. ‪#‎accorciamoledistanze‬ ‪#‎sostegnoadistanza‬ ‪#‎conilsud‬ ‪#‎forumsad‬ ‪#‎solidarietà‬ ‪#‎helpeople‬ ‪#‎bambini‬ ‪#‎libero‬ ‪#‎francobechis‬ COMUNICATO STAMPA Il Forum Permanente per il Sostegno a Distanza, di cui fanno parte 115 organizzazioni ed enti di solidarietà, esprime ferma condanna per le insinuazioni che vengono rivolte in prima pagina dal quotidiano Libero alle onlus e alle associazioni di sostegno a distanza in particolare. Accuse generalizzate come “i versamenti per le adozioni a distanza di piccoli siriani sono stati dirottati nelle tasche di gruppi terroristi islamici” non solo fanno parte di una informazione spazzatura, ma in un momento come l’attuale possono avere l’effetto di far venir meno la solidarietà proprio verso quei bambini siriani che sono le prime vittime del terrorismo e delle guerre, e oggi anche di certa stampa. L’adozione a distanza in questi anni ha coinvolto milioni di italiani che si sono resi protagonisti della politica umanitaria del nostro Paese in ogni parte del mondo e che oltre al sostegno economico hanno costruito rapporti di amicizia e di fratellanza con milioni di bambini e famiglie di ogni colore e religione, dimostrando che la convivenza fra diversi è possibile ed è fattore di crescita reciproca. L’adozione a distanza trova consensi perché è l’unica forma di solidarietà che si rivolge a persone con le quali si stabilisce un rapporto diretto e continuo. Non accettiamo che un operatore dell’informazione taccia questa realtà e ci domandiamo “a chi fa paura la solidarietà degli italiani? a chi giova spargere odio e diffidenza? chi si arricchisce con il terrorismo, le guerre, le distruzioni umane e sociali?” Siamo stati e siamo i primi interessati a denunciare e stimolare le autorità affinché chi usa l’adozione a distanza per altri fini o per tornaconto personale sia perseguito; dal 2000 collaboriamo prima con l’Agenzia del Terzo Settore e adesso con il Ministero delle Politiche Sociali per rendere consapevoli i cittadini sul vero sostegno a distanza e per promuovere le buone pratiche fra le associazioni del settore. Chiediamo al giornale in questione e agli altri mezzi di informazione di dedicare adeguato spazio alle belle storie di solidarietà internazionale dei nostri concittadini e delle nostre associazioni, che sono la risposta politica più efficace ai tragici eventi di questi giorni. Roma, 26 nov 2015. Vincenzo Curatola Presidente Forum Permanente Sostegno a Distanza http://ow.ly/V6CMq

Annunci

++Situazione tesissima, uno dei piloti s

24 Nov

++Situazione tesissima, uno dei piloti sarebbe stato ucciso++ http://ow.ly/V1bxr

Antonio Bassolino ha finito di fare il S

23 Nov

Antonio Bassolino ha finito di fare il Sindaco nel 2000. Il Pd è nato nel 2007. La norma che si pensa di proporre in Direzione Nazionale, oltre ad essere politicamente inopportuna, rischia di essere inapplicabile anche giuridicamente. Mi auguro che Matteo Renzi fermi questa follia.

Paperblog

23 Nov

Convalido l’iscrizione di questo blog al servizio Paperblog sotto lo pseudonimo massimardo »

Vacanze Romane al teatro Augusteo

23 Nov

Sorgente: Vacanze Romane al teatro Augusteo

Vacanze Romane al teatro Augusteo

23 Nov

Riportare un grande film, visto da tutti, o quasi, a teatro è impresa ardua, a volte titanica. La scelta degli attori, fondamentale, per non far rimpiangere due icone come la Audrey Hepburn e Gregory Peck. Non bisogna stravolgere la trama, e creare quell’ atmosfera surreale del tempo che fu.

Bene, “Vacanze Romane” ha superato la prova, promosso a pieni voti dagli spettatori del Teatro augusteo con calorosi e ripetuti applausi.

La splendida Serena Autieri ed il simpatico Paolo Conticini hanno dato prova di personalità, simpatia, bravura e quel pizzico di incoscienza che spesso ripaga con il successo.  Tra memoria e immaginazione, leggenda e cronaca, passione e romanità, lo spettacolo nasce con una garanzia di qualità assoluta. Sul palcoscenico, avvolto dalle leggendarie musiche di Armando Trovajoli e Cole Porter, la magia e la bellezza dell’Italia degli anni ’50 rivivono grazie alle suggestioni sceniche del Premio Oscar  Gianni Quaranta, alle sorprendenti coreografie di Bill Goodson e agli splendidi costumi di Silvia Frattolillo.

La  principessa Anna, in viaggio diplomatico a Roma, che sfinita dai suoi obblighi reali decide di fuggire per i vicoli capitolini fino all’incontro folgorante con il fotografo Gianni.

La regia è di Luigi Russo, che pur rimanendo fedele al testo ha operato una rivisitazione dei personaggi ed una modernizzazione puntuale dei contenuti.

Accanto ai due protagonisti troviamo Laura Di MauroFabrizio Giannini e Gianluca Bessi. A impreziosire il cast la straordinaria partecipazione di Fioretta Mari.

autieri